Piumogna+ Viva

Promotore


Il progetto è promosso dai Comuni di Dalpe, Prato Leventina e Faido, dai Patriziati di Dalpe, Prato Leventina, Gribbio e Chironico, da vari enti (Fondazione Chiè d’Lena, Fondazione Dazio Grande, Associazione Pro Media Leventina, Associazione amici di Doro, Bedrinasport, UTOE Faido, Associazione guide alpine Ticino) e da alcuni privati.


Descrizione del progetto


Il progetto interessa la zona attorno al lago Tremorgio e ai torrenti Piumogna e Ticinetto sul territorio di Prato Leventina, Dalpe e Faido. Per far fronte alla diminuzione del numero di contadini e ad un turismo di giornata che non genera indotto locale, il progetto comprende una serie di iniziative volte a valorizzare in maniera sostenibile le risorse del territorio, integrando la tradizionale vocazione agricola con nuovi servizi in ambito gastronomico, turistico e sportivo. Il progetto contempla 25 sottoprogetti:

  • la creazione di 6 nuove strutture con 170 posti letto;
  • il potenziamento di 4 alpeggi e altre strutture agricole;
  • 7 punti vendita diretta (legati a strutture esistenti);
  • la formazione di un parco di scivolamento invernale, un percorso alpinistico attrezzato e un’area di accoglienza per i boulders;
  • la valorizzazione di edifici e sentieri storici e culturali;
  • la creazione di sinergie con l’offerta turistico-sportiva della regione.


Obiettivi del progetto


Il progetto si prefigge la salvaguardia del patrimonio agricolo e alpestre integrandoli a un’offerta turistica – culturale – sportiva coordinata per promuovere lo sviluppo sostenibile della regione:

  • Migliorare le condizioni di vita del settore primario;
  • Salvaguardare e incrementare i posti di lavoro e la popolazione residente;
  • Conservare e valorizzare aspetti delle tradizioni locali e le componenti naturali;
  • Creare dei percorsi che attirino un turismo non di giornata vicino alla natura;
  • Completare, attrezzare e promuovere l’offerta sotto un unico marchio.

I progetti avranno ricadute economiche sull’intero comprensorio della Media Leventina, favorendo l’arrivo di turisti e creando i presupposti per garantirne la giusta sostenibilità.


Investimento previsto


La realizzazione prevede un investimento complessivo di ca. Fr. 27.8 mio così ripartiti:

  • 14.7 mio progetti prettamente agricoli
  • 13.1 mio progetti non agricoli.

La parte agricola dovrebbero beneficiare di un sussidio del 72% (40% CH + 32% TI), mentre per i restanti 13 mio si dovrà far capo ad alcune leggi settoriali e al sostegno di vari enti e fondazioni.